Giornalista Chiacchierona

Ultimi Commenti Inseriti

Uomini di oggi #2
Cinzia ha scritto un commento.
"LOL 😀 Quanto prendersela a cuore e quanto scegliere un luogo inadatto a fare repliche..." [Leggi tutto]
Uomini di oggi #2
Il DUCA ha scritto un commento.
"Che ridere questa idiot-phone generation.. ma è chiaro e lampante le motivazioni di..." [Leggi tutto]
Ma dove sono gli uomini capaci di corteggiare una donna?
IL DUCA ha scritto un commento.
"Da sempre gli uomini devono “conquistare” la..." [Leggi tutto]
Il brutto di essere belli
Giornalista Chiacchierona ha scritto un commento.
"🙂 C’era dell’ironia moooolto al femminile, che lei..." [Leggi tutto]
Ma dove sono gli uomini capaci di corteggiare una donna?
Giornalista Chiacchierona ha scritto un commento.
"Sempre disponibile al confronto,..." [Leggi tutto]
Il brutto di essere belli
Adam ha scritto un commento.
"altra cazzata di articolo.. perchè? ne ho le prove! anche dinanzi ad uno bellissimo,..." [Leggi tutto]
Ma dove sono gli uomini capaci di corteggiare una donna?
Adam ha scritto un commento.
"Esimia Giornalista chiaccherona, Senza scadere nello..." [Leggi tutto]
Ma dove sono gli uomini capaci di corteggiare una donna?
Adam ha scritto un commento.
"Alle donne che dicono non ci sono più gli uomini di..." [Leggi tutto]

Ultime 5 Pubblicazioni

24.05.2015 | Serena » 0 Commenti

La mia finta gabbia di solitudine

La mia finta gabbia di solitudineDovremmo avere sempre tutte le possibilità, così da essere coscienti del fatto che ciò che abbiamo è esattamente quello che vogliamo per noi. Quando non potevo prendere la patente ed era scons...
31.03.2015 | Pensierosa » 0 Commenti

Se non va bene il primo amore, hai un guasto

Se non va bene il primo amore, hai un guastoDa un lato ci sono quelle coppie formate da persone con differenze d'età, di professione, di vita, che scelgono di stabilire la loro unione per godersi la vita finché non ne hanno voglia. Dall'a...
25.03.2015 | Guerriera » 0 Commenti

Non piaccio alle donne

Non piaccio alle donneNon le piaccio. Non è la prima incapace di sopportarmi. Ho speso gli anni migliori della mia vita a cercare di indovinare il perché di questo fatto e, mentre mia madre cercava di inculcarmi il "...
15.03.2015 | Serena » 0 Commenti

La solitudine dei noti volti sorridenti

La solitudine dei noti volti sorridentiSpero che il titolo possieda quella tetra e inquietante aria cantilenante de "L'alba dei morti viventi", seppur composto da parole che, prese singolarmente, hanno un significato positivo. Sono gior...
11.02.2015 | Blog » 0 Commenti

4 anni | Ohmiodddio.

4 anni | Ohmiodddio.Stavo organizzando in pompa magna un giveaway per questo quarto compleanno del blog, ma seguo sempre i miei umori ballerini e - all'ultimo momento - ho deciso che no. Mi pare una paraculata, una co...
Argomenti: , ,

Blog | Ultime 3

24.05.2015 | Serena » 0 Commenti

La mia finta gabbia di solitudine

La mia finta gabbia di solitudineDovremmo avere sempre tutte le possibilità, così da essere coscienti del fatto che ciò che abbiamo è esattamente quello che vogliamo per noi. Quando non potevo prendere la patente ed era scons...
31.03.2015 | Pensierosa » 0 Commenti

Se non va bene il primo amore, hai un guasto

Se non va bene il primo amore, hai un guastoDa un lato ci sono quelle coppie formate da persone con differenze d'età, di professione, di vita, che scelgono di stabilire la loro unione per godersi la vita finché non ne hanno voglia. Dall'a...
25.03.2015 | Guerriera » 0 Commenti

Non piaccio alle donne

Non piaccio alle donneNon le piaccio. Non è la prima incapace di sopportarmi. Ho speso gli anni migliori della mia vita a cercare di indovinare il perché di questo fatto e, mentre mia madre cercava di inculcarmi il "...

Rubriche | Ultime 3

Quel che mi hai dato

Quel che mi hai datoNon importa quanti stronzi traditori io abbia incontrato, non sapevo che sarebbe bastata una sola persona che mi volesse bene per curare tutte le voragini che avevo dentro. Ne basta uno. Che v...
07.02.2015 | Punti di Vista » 0 Commenti

#50SfumatureDiGrigio: la crociata delle femministe (moraliste) per boicottarlo! – Al di là del Buco

#50SfumatureDiGrigio: la crociata delle femministe (moraliste) per boicottarlo! – Al di là del Buco#50SfumatureDiGrigio: la crociata delle femministe (moraliste) per boicottarlo! – Al di là del Buco. Sta per uscire il film, al cinema, e la polemica sulle #50sfumature si sta accendendo di nuov...
07.01.2015 | Videopost » 0 Commenti

Il mio secondo Natale con la Voice Power

Il mio secondo Natale con la Voice Power L'anno scorso è stato il turno di Shake Up Christmas, quest'anno invece gli insegnanti della scuola Voice Power hanno scelto Do they know it's Christmas. Il video della canzone di Natale del 201...

Bacheca | Ultime 3

#librorecensione video: L’uomo in fuga, di Richard Bachman

Ho deciso di dare una mossa al canale Youtube, registrando videorecensioni dei libri appena letti, è il turno de L'uomo in fuga, scritto da Richard Bachman - pseudonimo di Stephen King. Buona visi...

Cecità – Jose Saramago [Lettura Collettiva @Bibliophili]

Cecità - Jose Saramago [Lettura Collettiva @Bibliophili]Gruppo Bibliophili | Evento Cecità |@Biblio_philia su Instagram | Hashtag #laletturanonèsolitudine Lettura di Dicembre/Gennaio: La fattoria degli animali Breve Introduzione: su Facebook esiste ...

Il libro è sempre meglio del film?

Il libro è sempre meglio del film?Leggere, per scoprire che alcune storie che si amano tanto sono solo frutto della fantasia di un regista, non dell'autore dell'Omonimo racconto. Il libro è sempre meglio del film? Nel caso di Rapp...

Libreria | Ultime 3

Propositi di lettura – Dicembre 2014

Propositi di lettura - Dicembre 2014Punto della situazione sui propositi dell'ultimo mese in cui avevo scritto in questa rubrica - aprile 2014 Finire di leggere Rose Madder, di Stephen King; [NO] Finire di leggere Il più grande u...
18.12.2014 | Lettura Collettiva » 0 Commenti

#gdli100libri – I 100 libri di Dorfles [Gruppo di Lettura]

#gdli100libri - I 100 libri di Dorfles [Gruppo di Lettura]Iniziativa di: Ifeelbook Piattaforma di origine: Instagram Durata: variabile Missione: leggere i 100 libri che Dorfles indica come quelli che un vero lettore non può far mancare nel suo "repertor...

Propositi lettura per il 2015

Propositi lettura per il 2015Bilancio dei propositi 2014 | Post Originale Alternanza di generi: la mia intenzione era di alternare la lettura di classici, qualcosa di moderno, cicli di avventura, saggi... e devo dire che non...

Photoblog | Ultime 3

24.12.2013 | Photoblog » 0 Commenti

Buon compleanno

Buon compleanno Mamma mi porta un pacchetto e la mia Paty corre sul letto ♥♥...
06.12.2013 | Photoblog » 0 Commenti

It’s Christmas time

It's Christmas time È arrivato Natale anche in casa Chiacchierona!!...

14.11.2013 | Photoblog » 0 Commenti

Jap Lunch

Jap Lunch È uno dei giorni più importanti della vita della mia cara amica e io sono una delle persone citate nei ringraziamenti e presente al pranzo ''di famiglia''. Onorata, orgogliosa e serena. Tan...

Aeroporto | Ultime 3

You, again

You, again Boeing 737 con livrea Xl.com...

Un Airbus 330 a Cagliari

Un Airbus 330 a Cagliari Direzione Antille Francesi. Un bestione parcheggiato al Finger riempie un normalissimo sabato in aeroporto a Cagliari. ...

Nuvole a batuffoli

Nuvole a batuffoli Qualche volta parcheggio lontano dalle partenze e devo percorrere un lungo tratto a piedi. .. Stamattina mentre lo facevo, ecco che il cielo mi cattura. Nuvole soffici e bianche come cotone sull...

Giornalista Chiacchierona è...


Mi chiamo Cinzia, classe 1986, alias Kisal dai primi anni dopo il 2000 e diventata Giornalista Chiacchierona in occasione dell’apertura di questo blog. Nell’ottobre del 2010 mi trasferii in Germania...
leggi tutto...

Cerca nel Blog

#gdli100libri

#libri

@i_libri_di_gi

@booksnews

@l_amore_per_i_libri

@salottodeilibri

@ifeelbook

@the_italian_reader

#Librorecensioni

#UltimiLibri

#VlahVlahVlog

Seguimi su Facebook

Argomenti

Curiosi

Lo scettro del dominatore
Pubblicato domenica 13 aprile 2014 alle 00:59 . 0 commenti
Quando mi hanno chiaramente dato della dominatrice rompicoglioni ho riso di gusto e messo in tasca. Preferisco una definizione senza mezzi termini, un colpo netto, secco, deciso. Di quelli che recidono senza strappare. In ogni contesto di vita si deve scegliere da che parte stare ed io sono una maniaca del controllo, se ho la completa gestione di qualcosa sono affidabile e responsabile, però divento un'assoluta incapace nel momento in cui devo dividere questo ruolo con qualcuno. Non potrei forgiarmi di quel 'maniaca', se non ci fosse anche questa particolare nota stonata a sottolineare che "o posso fare tutto io, o niente!". Ci ragionavo questi giorni, mentre sfogliavo nella mia mente l'album nel quale si trovano raffigurate le immagini delle persone più care e delle persone che hanno avuto un importante impatto nella mia vita. Il motivo per cui qualcuno mi è entrato dentro e ci è restato [cit.] è perché non ha tradito la mia natura dominatrice. Le leggi, nella mia [...]
La classe è un succo al mirtillo
Pubblicato martedì 11 febbraio 2014 alle 20:45 . 0 commenti
Devo ammettere che, ora che lavoro nello stesso posto da quasi tre anni, sto iniziando a sentirne i segni addosso. Quanto esco da lì, sono intrattabile e insofferente e so di non avere più il dovere di accettare qualsiasi attacco esterno da parte di un estraneo o chicchessia. La sento come un'invasione, lo percepisco come un fastidio, non sopporto che qualcuno faccia un passo oltre il punto di confine tra il mio raggio personale e l'esterno. Sono più o meno trenta centimetri di sfera privata: avanti, dietro e ai lati, a nord-est, nord-ovest, sud-est e sud-ovest. Nessuno è il benvenuto, dopo che per otto ore ho lasciato che chiunque violentasse questo spazio personale, come se avessi permesso ad un pugile di sferrare una ventina di destri a ripetizione sul mio naso. A fine corsa sono esausta, intrattabile e irritabile per un nonnulla. Non mi irrita il cliente che esige la ragione quando ha ragione. Mi snerva il cliente che la esige solo in quanto Cliente Pagante. E, n [...]
Stronza come me
Pubblicato sabato 12 ottobre 2013 alle 17:09 . 0 commenti
Su Facebook e Instagram ho pubblicato una fotografia dell'attrice Naya Rivera - che in Glee ha il ruolo di Santana Lopez - e ho inserito la seguente didascalia: Più guardo #glee e più devo ammettere che il personaggio di Santana Lopez è la mia esatta fotocopia: schietta fino alla sconvenienza e tanto da sembrare una stronza egoista, con una battuta spudorata sempre sulla lingua e una mano su un pacco, l'altra sulle sue stesse tette, critica col resto del mondo e permalosa come un giaguaro, saccente, arguta e impopolare, coraggiosa e libera. Soprattutto libera: di essere sempre ciò che vuole senza pensare che la gente potrebbe odiarla. #teamsantana e poi ha una voce veramente particolare, complimentoni, è la mia preferita Sono ancora un po' adolescente, seguo qualcosa in tv e inizio a fangirleggiare come quando non avevo altra vita che quella della guardatriceditelefilm. Santana Lopez è il personaggio di un telefilm che ho deciso di seguire perché ho iniziato a prendere lezi [...]
Personaggi per un giorno: 'Siamo in aeroporto!'.
Pubblicato mercoledì 2 ottobre 2013 alle 23:50 . 0 commenti
Stamattina mi guardavo intorno e pensavo a quanto fosse tutto molto relativo. Io dentro quell'aeroporto ci passo la maggior parte delle ore della mia giornata, ci entro con una borsa semplice, con vestiti selezionati, mi rivolgo a chi ci lavora dentro con una confidenza frutto di due anni di frequentazione fissa del posto, occupo un parcheggio di cui pago un abbonamento annuo forfettario, non so quale sia il banco Meridiana che imbarca sempre il volo per Bologna, ma so leggere i tabelloni che mi indicano due ore prima quale sia il checkin apposito, so dove si trovano i bagni - tutti - e so anche dove si porti l'immondizia, poco prima che l'occhio stanco di ogni dipendente concluda la corsa della giornata. Chi entra in aeroporto semplicemente per partire, ha davanti a sé un mondo nuovo. Tutti spaesati e straniti, fanno le domande più sciocche, credono che gli aerei decollino in violento anticipo e vengono colti da un'improvvisa cecità mista a confusione. Ed ecco perché tutt [...]
Customer's self-centeredness
Pubblicato lunedì 15 aprile 2013 alle 17:23 . 0 commenti
Meglio non svegliare il can' che dorme, va'. Avrei scritto "l'egocentrismo del cliente", però mi tira addosso un po' di occhi, secondo me. Ieri mattina, mentre ero al lavoro, mi sono imbattuta in una di quelle dinamiche che sono così tanto scontate ma che nessuno infila nel libro delle certezze. Se un libro del genere esistesse, dentro ci sarebbero elencate realtà di vita come "Se ti danno uno schiaffo e porgi l'altra guancia otterrai solo due guance arrossate e nessuno che riconoscerà la tua buona fede". Una certezza legata al mondo del lavoro che faccio e alle abitudini dei clienti che incontro è relativa all'egocentrismo dei suddetti. Un collega con cui andavo molto d'accordo durante il mio primo periodo di impiego al bar - peccato che ora lavori altrove, schiacciato da certe regole di selezione naturale molto fastidiose che limitano la sopravvivenza solo alle merde umane - aveva confermato la mia constatazione, quando la espressi a voce alta, casualmente, un giorno [...]
Poco più che bambina
Pubblicato lunedì 14 gennaio 2013 alle 15:22 . 0 commenti
Deve trattarsi di una qualche stranezza, nello schema organizzativo dei rapporti umani. Quando hanno deciso come incrociare le carte - tra i caratteri come il mio e quello degli altri - hanno scelto di rendermi completamente incompatibile con i miei coetanei ed estremamente affine ai bambini e agli adulti più maturi di me di oltre i dieci anni. Non sono più matura della mia età, non sono più sveglia degli altri, non sono più intelligente di nessuno, non ho capito niente. Non so, in tutta sincerità, di cosa si tratti. Ci sono gli adulti che mi fanno saltare i nervi e i bambini che terrei volentieri alla distanza "ravvicinata" di cento metri, ma normalmente tutte le relazioni che stringo sono con persone appartenenti alle due fasce. Impossibile, al contrario, che io mi sposi bene ad un qualsiasi altro venticinquenne o poco giù/su di lì. Non ha senso soffermarsi sul perché io vada d'accordo con adulti e bambini. Normalmente mi dedico sempre a capire il perché delle c [...]
L'uomo parassita
Pubblicato mercoledì 26 dicembre 2012 alle 17:25 . 1 commento
Buon Natale! Sotto l'albero, quest'anno, vi infilo un uomo tutto bello infiocchettato e pulito, profumato e sorridente. Ha solo delle zampette che vi si potrebbero conficcare sulla pelle, zampette simili a siringhe per aspirarvi la linfa vitale, ma non abbiate paura: vi si aggrappa solo se avete qualcosa da dargli e la lasciate esposta lì in vetrina; se nascondete i gioielli, quella gazza ladra dell'uomo parassita girerà al largo. Lui, infatti, non è interessato a nessuno che non sia disposto a dargli qualcosa. Il grado del suo interesse va di pari passo a quello che gli altri hanno nei suoi confronti, non ci sono altri fattori importanti perché l'uomo parassita decida di stabilire una relazione umana a doppio senso, se e quando decide di farlo. "Con lui è difficile tutto, dalla A alla Z", e questo giustifica la lentezza con cui reagisce agli stimoli che riceve. Apparentemente è diffidente, nonostante vada d'accordo facilmente con le persone ha una corazza spessa c [...]
Carrie - Stephen King
Pubblicato martedì 11 dicembre 2012 alle 16:12 . 1 commento
Il viso dolce qui accanto è quello di Carrie White, nella versione cinematografica - firmata da Brian de Palma - della conosciutissima e agghiacciante storia scritta da Stephen King, chiamata appunto Carrie e diventata, nella versione per i cinema italiani, Carrie - Lo sguardo di Satana. Ho acquistato il libro il mese scorso, durante una delle mie infinite scorribande su Amazon in cerca di titoli favolosi a buon prezzo (e ammetto di aver fatto dei gran begli affari, soprattutto nell'ambito King: mi sono procurata parte integrante della sua bibliografia più conosciuta e non ho speso un'infinità!). Ho iniziato a leggere le sue 166 pagine qualche giorno fa, in sordina, senza rendermi conto... e la scena di apertura, nella sala docce del liceo di Chamberlaine, così forte e angosciante, mi ha conquistata all'istante e mi ha legata con un filo prepotente alla storia, tanto che - anche complice la brevità del romanzo - ho finito la lettura ieri notte. Un branco di adolescenti st [...]
Crisi e iPhone a rate
Pubblicato giovedì 15 novembre 2012 alle 01:13 . 3 commenti
Ormai ci prendiamo per il culo anche da soli, e chi non lo fa dovrebbe iniziare! Pinna (LePerlediPinna) ha ideato una cover per iPhone, nella sua collezione di prodotti targati con le massime divertenti e dissacranti che tutti conosciamo come Le Perle di Pinna, con la scritta "L'ho comprato a rate" che prende in giro proprio l'abitudine ormai diffusissima di dotarci di prodotti tecnologici costosissimi - che sfoggiamo come se per le mani avessimo un accendino da un euro e che riusciamo ad accaparrarci sfruttando la possibilità di pagare a rate - sobbarcandoci di un impegno quasi triennale giusto per avere il telefono figo e poter giocare a "io ce l'ho più lungo" contro chiunque abbia timidamente pensato che avere lo smartphone non sia per forza la fine del mondo. E' che, ormai, avere un prodotto che costa quanto l'affitto mensile di un quadrivano in città tutto racchiuso nella propria mano dà un senso di potenza senza eguali. Fa sentire invincibile qualsiasi principe cacca ch [...]
Ho l'iPad, bevo lo Spritz e scelgo FrecciaAlata.
Pubblicato mercoledì 24 ottobre 2012 alle 23:13 . 6 commenti
Ho lo scàipraioriti e, anche se il cechìn l'ho già fatto on line - con l'aipad, dall'applicazione - voglio andare comunque allo sportello per farmi stampare la carta d'imbarco con i bordi rossi, perché se non posso metterla con finta disinvoltura molto in vista nel taschino della giacca quando andrò al bar per ordinare lo sprìz, nessuno capirà che io merito di essere servito prima e meglio degli altri. Non credete anche voi che io, che vado allo sportello numero 30 per distinguermi dalla massa, spendo un sovrapprezzo per stare in uno dei sedili in bocca all'aereo, meriti ottanta centimetri di bancone solo per me, la mia ventiquattrore e il mio iPad, per non parlare del mezzo metro davanti a me in cui andranno ad adagiarsi il mio Spritz con le patatine che tu, carissimo barista, dovrai regalarmi perché così io possa gustarmi il mio aperitivo da figo che sborsa centinaia di euro per il volo in prima classe ma reputa ovvio non pagarsi gli stuzzichini. Se invece opto per il c [...]
Viaggio al centro del mondo... Aeroportuale!
Pubblicato domenica 14 ottobre 2012 alle 09:26 . 1 commento
Da mesi, forse erano ancora i primi tempi in cui ero stata assunta dove lavoro ora (vediamo se, non specificandolo almeno questa volta, si capisce comunque dal contesto. Dopo tutto, se mi leggete e/o conoscete, dovreste anche essere preparati in argomento), mi frulla in testa l'idea di scrivere un post sul microcosmo che mi circonda. Rullo di tamburi, si spezzano gli indugi. È da un fracco mi tempo che voglio scrivere un post sul mondo dell'aeroporto! Che ci sarà mai da dire, in proposito? Dopo la prima volta che ci pensai, paradossalmente non trovai più  ispirazione per iniziare il post, dimenticando completamente il motivo che mi abbia spinto anche al solo pensarci. Ho tenuto l'idea in cantiere perché non si butta via niente, eppure ci avevo un po' rinunciato, a dirla tutta. Riprendo oggi quel post-it in mano perché il fondamento di base di quello spunto ha improvvisamente riassunto la sembianza di una traccia da sviluppare. Sono cosciente che parte dei miei [...]
Quelli che saltano la fila
Pubblicato venerdì 5 ottobre 2012 alle 20:30 . 3 commenti
Io ormai mi sono adagiata alla realtà aeroportuale, vivo in quella piccola società piena di situazioni umane e non, ci sono dentro con tutte le scarpe e scopro sempre dinamiche nuove, conosco e annuso vizi e virtù di tutti e perdono o incolpo chiunque credo lo meriti per i suoi difetti. Esattamente come tutti gli altri lo fanno con me. E' un piccolo spaccato di società, come ogni contesto che racchiuda contemporaneamente diverse persone per un preciso motivo. Succede in aeroporto, come al supermercato. Stamattina ci sono stata e, mentre mantenevo il posto in fila nel frattempo che mia madre andava avanti con la ricerca delle ultime cosine, ho potuto assistere ad alcune scene cariche di spunti per ispirarsi nella scrittura di un post antropologico. Mi incazzo spesso quando ci sono i furbetti che saltano la fila, mi faccio gli affari miei mentre attendo, ma sono generalmente molto vigile e quindi abbaio nell'immediato appena si tenta il sorpasso. Bene, coloro di cui mi interes [...]
Poi ditemi che non sono multitasking!
Pubblicato giovedì 4 ottobre 2012 alle 22:15 . 0 commenti
Un mesetto fa, circa, mi sono messa in testa di volere conseguire l'abilitazione professionale (CAP o KB) che permette di guidare veicoli adibiti al servizio taxi e noleggio con conducente. Una qualifica professionale che fa brodo, insieme a tutto il resto, insieme alle capacità varie che posso già possedere e che ho conseguito lungo la mia esperienza lavorativa. Ho deciso nel giro di pochissimo tempo, un amico che ha tutte le patenti possibili immaginabili e che lavora nel campo da anni mi ha spiegato come agire, un altro amico che ha studiato in sordina tutta l'estate ha preso questa patente due giorni prima che decidessi pure io, e non nego che mi sono ispirata proprio a lui nell'aver pensato di avvicinarmi all'idea. Mi sono ispirata a lui perché appena ha superato l'esame, l'altro amico che lavora da anni nel settore gli ha proposto un lavoro. Parallelamente, il mio lavoro prosegue sempre ad un ritmo serrato alternato da giorni in cui faccio poche ore, ma è una sfid [...]
Vita privata e i VIP di oggi
Pubblicato lunedì 10 settembre 2012 alle 22:57 . 6 commenti
Quando Belen Rodriguez si lamentava del fatto che ogni suo singolo movimento di vita privata finisse troppo rapidamente sulle copertine dei giornali, era facile dire: "Eh, ma te sei famosa, ovvio che vada a finire così! Che vorresti, le telecamere addosso solo mentre sballicchi in tv e non anche quando baci il manzo di turno?!". Oggi, grazie a Facebook, siamo tutti un po' Belen. Sia la Belen versione "balletto volutamente eseguito a favore di cam", sia la Belen versione "bacio-un-manzo-fatevi-li-cazzi-vostra". La sera di ferragosto sono andata in centro perché nelle piazze c'erano spettacoli e musica un po' ovunque e ho maturato una consapevolezza... Alcune persone hanno sfondato grazie al trampolino di lancio costituito da Internet, ma nel passato il processo con cui si "diventava famosi" così era parecchio diverso: alcuni hanno fondato canali su youtube e li hanno resi interessanti e degni di nota, altri hanno fondato siti web ben gestiti e sempre carichi di news, per [...]
Il rispetto per noi stessi
Pubblicato sabato 23 giugno 2012 alle 18:05 . 2 commenti
Mentre pensavo a quanto sia necessario, per me, allarmarmi per una determinata situazione e, in un certo modo, temerla per arrivare a saperla fronteggiare meglio, ho pensato di dedicarmi all'argomento del rispetto. Un bellissimo tema, ricorrente tutti i giorni: mentre mio fratello mi accompagnava nel giro in concessionaria*, ho intavolato con lui un discorso nel quale tentavo di spiegargli che non trovavo giusto approfittasse di chi gli presta favore, abusando del poco rispetto che quest'altra persona ha per se stessa; e questo è un semplicissimo esempio. Pochi minuti fa ho ragionato sulle mie infinite paure del passato e ho pensato a come sia stato facile superarle, sconfiggerle. [qrcode size="100" align="right"]Oggi mi sento invincibile semplicemente perché non ho vissuto niente di ciò che mi era stato raccontato per spaventarmi e credere che la vita sarebbe stata tutta una brutta delusione... Mi hanno raccontato che gli uomini mi avrebbero solo presa in giro, sedotta [...]
Dare e/per avere. Dell'amicizia (vera e finta).
Pubblicato domenica 3 giugno 2012 alle 00:06 . 0 commenti
Mi sta capitando, ultimamente, di trovarmi davanti a scenari strani, incredibili, poco gradevoli. Scenari in cui chi è disposto a dare di meno è anche circondato da meno persone - ritenuto meritevole di meno attenzioni e favori - e mi viene in mente perché ho sempre sofferto a causa degli altri. Ho sempre concepito i rapporti umani per come li ho "visti" in casa mia, dove litighiamo, ci accapigliamo, urliamo di tutti i colori ma quando uno di noi ha bisogno siamo tutti pronti a partecipare, andando in suo aiuto. Saper dipendere dagli altri non è semplice, per chi concepisce la vita in piena autonomia, ma ci sono circostanze in cui non si può esimere dal farlo. E', quello, il momento in cui si capisce quanto ci si aspetta dal prossimo e quanto il prossimo capisce cosa sia disposto a fare, per noi. Ecco perché poi si dice che "l'amico si vede nel momento del bisogno". Tutti amici, se si hanno tasche piene e completa autonomia ma, se si ha bisogno di qualcosa, quanto son [...]
Per sempre
Pubblicato martedì 29 maggio 2012 alle 22:36 . 4 commenti
Quando ho deciso di tatuarmi la scritta Forever Young sul braccio non ho pensato al fatto che, oltre ad essere bellissimo possedere a lungo qualcosa che ci piace - a lungo tipo "per sempre", appunto - potrebbe esserci un risvolto della medaglia poco "simpatico": l'eternità, infatti, non è sempre una buona idea. Qualche sera fa, ispirata da Andrea, ho guardato il film La morte ti fa bella e sapevo che ci sarebbe stato da riflettere, in primis, sul tema dell'invidia tra donne, competitive fino all'osso per la conquista di un uomo. Avevo visto il film diversi anni fa e, come da (banale) copione, avevo memorizzato l'indimenticabile scena in cui Meryl Streep risistemava il suo collo da mipiegomanonmispezzo facendolo molleggiare come fosse fatta di gomma! L'avevo archiviato in mente come un film idiota totalmente incredibile, una commediola basata su chissà quale trama e significato, invece - col fatto che ormai ho un compare di film e libri che conosce i miei gusti e gli argomen [...]
Guida: come riconoscere le persone
Pubblicato martedì 15 maggio 2012 alle 12:53 . 10 commenti
E' un po' di tempo che non mi dedico alla rubrica che sta sotto la dicitura antropologica, eppure io amo analizzare le persone, scriverne le caratteristiche, categorizzare tutto, convincermi che ci sia un metodo per riconoscere questo o quel genere di individuo, per vivere meglio. Mi piace saputellare un po' in giro, qui e là... Oggi, complice una chat con una persona che ho conosciuto qualche tempo fa e con la quale è nata un'intesa amichevole sin da subito, mi sono dedicata ad un argomento senza tempo - sempreverde - un evergreen per l'appunto: l'invidia. Costui chiede sulla sua bacheca di facebook, per motivi inizialmente ignoti, quale sia l'opinione che amici e conoscenti hanno di lui. Io avevo già colto la palla al balzo perché l'argomento mi ha subito stimolato, poi lui mi chiede privatamente di commentare anche io, che gli rispondo "Ma che me lo dici a fare? Sono già a tredici righe di commento e non sono nemmeno a metà strada!". Insomma... iniziamo un discors [...]
Uomini di oggi #3: lo stronzo (che piace)
Pubblicato lunedì 21 novembre 2011 alle 23:22 . 9 commenti
Stasera, linka che ti linka, scopro un nuovo portale dedicato alle mamme ma che, in generale, è dedicato al mondo femminile in toto. Scorrendo gli articoli scopro un interessante pezzo riguardante gli uomini stronzi e inizio a scrivere un commento che ho deciso di far diventare un nuovo articolo per la serie "Uomini di oggi". Ecco, per chi se li fosse persi, Uomini di oggi #1 e Uomini di oggi #2. Il mio commento l'ho dovuto spezzettare ma qui lo pubblico interamente... e non nascondo che scaturisce da un importante esperienza vissuta di recentissimo. bella storia :D Racconto la mia, sugli stronzi, che sono una di quelle a cui piacciono tanto e non me ne vergogno e cruccio neppure... Ho capito, più o meno da sempre, che gli stronzi – o quelli predisposti ad esserlo – sono i miei preferiti. Inizialmente mi sentivo inerme con loro e quindi non cedevo. Si riconoscevano anche se non arrivavo a tirare fuori la loro stronzaggine. Gli stronzi sono stronzi non solo perché tu [...]
Jump the shark
Pubblicato giovedì 20 ottobre 2011 alle 00:10 . 1 commento
Inizio con la voglia di scrivere, ma senza un tema portante... il titolo è una locuzione che si usa nell'universo telefilmico per indicare il momento in cui uno show televisivo ha esaurito tutte le sue potenzialità e prosegue comunque, in una versione che - qualitativamente - è decisamente più scadente di quella da cui si è partiti. Al momento, le cose sono un po' così, nella mia vita. Sono in quella fase in cui attendo un nuovo "botto" per continuare a sentirmi viva. Potrei aver deciso di sembrare una sciocca, ma la vera me, la ragazza assennata e non completamente irresponsabile, salta sempre fuori così, mentre mi ritrovo a pulire l'angolo cucina del bar dove lavoro, potrebbe anche venirmi in mente - che so - il fatto che è sorprendente quanto io mi ritenga scioccata dall'ultima storia importante che ho vissuto, anche se non sono stata io a prendere la stoccata finale. E magari mi viene in mente quanto senta di somigliare a Lui quando diceva che la sua storia più im [...]
Antropologica- mente parlando
Pubblicato martedì 26 luglio 2011 alle 23:50 . 1 commento
Ormai ho capito che se sono mentalmente - e/o anche fisicamente - stanca, non ho la facoltà di prendere dita e tasti e utilizzarli contestualmente per mettere nero su bianco qualcosa di ragionevole. Dopo un sonnellino rigenerante - fondamentale come conseguenza del risveglio traumatico di questa mattina - ho la mente sgombra da quel fastidioso torpore e mi sono venute in mente tante cose da dire, durante l'ora di cena, e ho preso a sproloquiare a proposito dei fenomeni che incrocio durante la giornata, al bar. Mia madre è abituata al fatto che porto la mia vita a casa e ne parlo, si diverte a fare le sue analisi con me. Ci confrontiamo intellettualmente su tutto il possibile, da ragazzina mi serviva questo processo perché imparassi ad amarmi di più, poi è rimasta la piacevole abitudine. Lungi da me criticare con vera convinzione il vero essere delle persone, ma ci sono degli esseri umani che a volte dimenticano certi particolari e dovrebbero fermarsi per un attimo e prova [...]
Lavoro a peso d'oro e antropologia
Pubblicato giovedì 14 luglio 2011 alle 01:57 . 2 commenti
Durante il turno stanno iniziando ad esserci dei momenti in cui  il mio cervello riesce a pensare "A 'sta cosa dedico un nuovo post nel blog", segno che sto iniziando ad avere un po' di distacco, segno che il lavoro sta iniziando a diventare automatico e segno che tra poco sentirò notevolmente un minor peso per tutta la durata della serata/mattinata in cui sono immersa tra viaggiatori e trasfertisti che giungono al bar e ordinano le loro belle acque toniche, aranciate amare/dolci, cappuccini, caffè shackerati and so on... Ecco, loro appunto. Se consideriamo le 900/1000 comande al giorno, che riguardano quasi sempre ciascuna un gruppetto di persone (viaggiano in aereo da soli unicamente coloro i quali si spostano per lavoro, i trasfertisti; ma i viaggiatori per piacere sono sempre quei gruppettini di 5/6 persone almeno, senza considerare le famiglie: mamma, papà e piccini, e pure zii e nonni alle volte), lì al bar vedo passare i volti di almeno 2000/3000 persone... il cervell [...]
Confessioni di un ex-telefilmofila
Pubblicato mercoledì 15 giugno 2011 alle 21:11 . 8 commenti
Vi presento Veronica Mars. Lei è l'eroina del mio telefilm preferito, lei è il personaggio che ha ispirato la mia rinascita, lei è il motivo per cui ho preso la briga di prenotare un biglietto aereo per partecipare ad una convention che si sarebbe svolta oltremanica, conoscere "amici" internettiani e iniziare a capire che non ero un outsider sfigata e che non riuscivo a stringere amicizie strette con qualcuno perché non fossi all'altezza della cosa, ma perché erano gli altri a non essere al mio livello. E qui ci scatta il: Eh beh, da insicura a spavalda da fare schifo, complimentoni!! Può darsi. Ma ho capito, col tempo, che io sono diversa - e questo mi è sempre stato chiaro, a dire il vero - e che non mi sono mai trovata a mio agio con certe persone perché, scava scava, gli argomenti che appassionano me, non interessano ugualmente coloro che che conosco e ho spesso frequentato a periodi. Non è mai durata perché non doveva durare. Non ho mai approfondito con le pe [...]
Se non lo eviti, lo educhi
Pubblicato martedì 14 giugno 2011 alle 23:45 . 3 commenti
Sottotitolo: Ecco a voi il bello e dannato. Senza offesa per tutte le mamme e i papà che curano l'educazione dei maschietti di cui mi appresto a parlare: un vecchio detto che ripete sempre mia madre, è il leit motiv del post di oggi. "L'uomo nasce bambino, diventa adulto e poi ritorna bambino, la donna nasce bambina e ha, da subito, l'istinto di essere madre. Lo sarà per tutta la vita, con le bambole - da piccina - con i suoi figli - da grande - e con il suo compagno - quando gli starà accanto durante la vita di coppia". Lei non è una di quelle femministe petulanti e/o attiviste che devono urlare per credere di riuscire a far valere la propria voce. Ha una lunga esperienza come madre, moglie e donna di casa. Lei, certe cose, le sa. Noi donnine siamo, sulla carta, tanto morigerate, scaltre ed intelligenti, però poi caschiamo nel primo barattolo di Nutella che ci capita a tiro! Dunque abbiamo i nostri limiti eh, mica lo nego. Insomma, c'è un genere di uomo che - [...]

Giornalista Chiacchierona è un blog personale scritto da Cinzia Corda ed è stato aperto il 21 febbraio 2011.
Questo sito/blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001