Giornalista Chiacchierona

Ultimi Commenti Inseriti

Uomini di oggi #2
Cinzia ha scritto un commento.
"LOL 😀 Quanto prendersela a cuore e quanto scegliere un luogo inadatto a fare repliche..." [Leggi tutto]
Uomini di oggi #2
Il DUCA ha scritto un commento.
"Che ridere questa idiot-phone generation.. ma è chiaro e lampante le motivazioni di..." [Leggi tutto]
Ma dove sono gli uomini capaci di corteggiare una donna?
IL DUCA ha scritto un commento.
"Da sempre gli uomini devono “conquistare” la..." [Leggi tutto]
Il brutto di essere belli
Giornalista Chiacchierona ha scritto un commento.
"🙂 C’era dell’ironia moooolto al femminile, che lei..." [Leggi tutto]
Ma dove sono gli uomini capaci di corteggiare una donna?
Giornalista Chiacchierona ha scritto un commento.
"Sempre disponibile al confronto,..." [Leggi tutto]
Il brutto di essere belli
Adam ha scritto un commento.
"altra cazzata di articolo.. perchè? ne ho le prove! anche dinanzi ad uno bellissimo,..." [Leggi tutto]
Ma dove sono gli uomini capaci di corteggiare una donna?
Adam ha scritto un commento.
"Esimia Giornalista chiaccherona, Senza scadere nello..." [Leggi tutto]
Ma dove sono gli uomini capaci di corteggiare una donna?
Adam ha scritto un commento.
"Alle donne che dicono non ci sono più gli uomini di..." [Leggi tutto]

Ultime 5 Pubblicazioni

24.05.2015 | Serena » 0 Commenti

La mia finta gabbia di solitudine

La mia finta gabbia di solitudineDovremmo avere sempre tutte le possibilità, così da essere coscienti del fatto che ciò che abbiamo è esattamente quello che vogliamo per noi. Quando non potevo prendere la patente ed era scons...
31.03.2015 | Pensierosa » 0 Commenti

Se non va bene il primo amore, hai un guasto

Se non va bene il primo amore, hai un guastoDa un lato ci sono quelle coppie formate da persone con differenze d'età, di professione, di vita, che scelgono di stabilire la loro unione per godersi la vita finché non ne hanno voglia. Dall'a...
25.03.2015 | Guerriera » 0 Commenti

Non piaccio alle donne

Non piaccio alle donneNon le piaccio. Non è la prima incapace di sopportarmi. Ho speso gli anni migliori della mia vita a cercare di indovinare il perché di questo fatto e, mentre mia madre cercava di inculcarmi il "...
15.03.2015 | Serena » 0 Commenti

La solitudine dei noti volti sorridenti

La solitudine dei noti volti sorridentiSpero che il titolo possieda quella tetra e inquietante aria cantilenante de "L'alba dei morti viventi", seppur composto da parole che, prese singolarmente, hanno un significato positivo. Sono gior...
11.02.2015 | Blog » 0 Commenti

4 anni | Ohmiodddio.

4 anni | Ohmiodddio.Stavo organizzando in pompa magna un giveaway per questo quarto compleanno del blog, ma seguo sempre i miei umori ballerini e - all'ultimo momento - ho deciso che no. Mi pare una paraculata, una co...
Argomenti: , ,

Blog | Ultime 3

24.05.2015 | Serena » 0 Commenti

La mia finta gabbia di solitudine

La mia finta gabbia di solitudineDovremmo avere sempre tutte le possibilità, così da essere coscienti del fatto che ciò che abbiamo è esattamente quello che vogliamo per noi. Quando non potevo prendere la patente ed era scons...
31.03.2015 | Pensierosa » 0 Commenti

Se non va bene il primo amore, hai un guasto

Se non va bene il primo amore, hai un guastoDa un lato ci sono quelle coppie formate da persone con differenze d'età, di professione, di vita, che scelgono di stabilire la loro unione per godersi la vita finché non ne hanno voglia. Dall'a...
25.03.2015 | Guerriera » 0 Commenti

Non piaccio alle donne

Non piaccio alle donneNon le piaccio. Non è la prima incapace di sopportarmi. Ho speso gli anni migliori della mia vita a cercare di indovinare il perché di questo fatto e, mentre mia madre cercava di inculcarmi il "...

Rubriche | Ultime 3

Quel che mi hai dato

Quel che mi hai datoNon importa quanti stronzi traditori io abbia incontrato, non sapevo che sarebbe bastata una sola persona che mi volesse bene per curare tutte le voragini che avevo dentro. Ne basta uno. Che v...
07.02.2015 | Punti di Vista » 0 Commenti

#50SfumatureDiGrigio: la crociata delle femministe (moraliste) per boicottarlo! – Al di là del Buco

#50SfumatureDiGrigio: la crociata delle femministe (moraliste) per boicottarlo! – Al di là del Buco#50SfumatureDiGrigio: la crociata delle femministe (moraliste) per boicottarlo! – Al di là del Buco. Sta per uscire il film, al cinema, e la polemica sulle #50sfumature si sta accendendo di nuov...
07.01.2015 | Videopost » 0 Commenti

Il mio secondo Natale con la Voice Power

Il mio secondo Natale con la Voice Power L'anno scorso è stato il turno di Shake Up Christmas, quest'anno invece gli insegnanti della scuola Voice Power hanno scelto Do they know it's Christmas. Il video della canzone di Natale del 201...

Bacheca | Ultime 3

#librorecensione video: L’uomo in fuga, di Richard Bachman

Ho deciso di dare una mossa al canale Youtube, registrando videorecensioni dei libri appena letti, è il turno de L'uomo in fuga, scritto da Richard Bachman - pseudonimo di Stephen King. Buona visi...

Cecità – Jose Saramago [Lettura Collettiva @Bibliophili]

Cecità - Jose Saramago [Lettura Collettiva @Bibliophili]Gruppo Bibliophili | Evento Cecità |@Biblio_philia su Instagram | Hashtag #laletturanonèsolitudine Lettura di Dicembre/Gennaio: La fattoria degli animali Breve Introduzione: su Facebook esiste ...

Il libro è sempre meglio del film?

Il libro è sempre meglio del film?Leggere, per scoprire che alcune storie che si amano tanto sono solo frutto della fantasia di un regista, non dell'autore dell'Omonimo racconto. Il libro è sempre meglio del film? Nel caso di Rapp...

Libreria | Ultime 3

Propositi di lettura – Dicembre 2014

Propositi di lettura - Dicembre 2014Punto della situazione sui propositi dell'ultimo mese in cui avevo scritto in questa rubrica - aprile 2014 Finire di leggere Rose Madder, di Stephen King; [NO] Finire di leggere Il più grande u...
18.12.2014 | Lettura Collettiva » 0 Commenti

#gdli100libri – I 100 libri di Dorfles [Gruppo di Lettura]

#gdli100libri - I 100 libri di Dorfles [Gruppo di Lettura]Iniziativa di: Ifeelbook Piattaforma di origine: Instagram Durata: variabile Missione: leggere i 100 libri che Dorfles indica come quelli che un vero lettore non può far mancare nel suo "repertor...

Propositi lettura per il 2015

Propositi lettura per il 2015Bilancio dei propositi 2014 | Post Originale Alternanza di generi: la mia intenzione era di alternare la lettura di classici, qualcosa di moderno, cicli di avventura, saggi... e devo dire che non...

Photoblog | Ultime 3

24.12.2013 | Photoblog » 0 Commenti

Buon compleanno

Buon compleanno Mamma mi porta un pacchetto e la mia Paty corre sul letto ♥♥...
06.12.2013 | Photoblog » 0 Commenti

It’s Christmas time

It's Christmas time È arrivato Natale anche in casa Chiacchierona!!...

14.11.2013 | Photoblog » 0 Commenti

Jap Lunch

Jap Lunch È uno dei giorni più importanti della vita della mia cara amica e io sono una delle persone citate nei ringraziamenti e presente al pranzo ''di famiglia''. Onorata, orgogliosa e serena. Tan...

Aeroporto | Ultime 3

You, again

You, again Boeing 737 con livrea Xl.com...

Un Airbus 330 a Cagliari

Un Airbus 330 a Cagliari Direzione Antille Francesi. Un bestione parcheggiato al Finger riempie un normalissimo sabato in aeroporto a Cagliari. ...

Nuvole a batuffoli

Nuvole a batuffoli Qualche volta parcheggio lontano dalle partenze e devo percorrere un lungo tratto a piedi. .. Stamattina mentre lo facevo, ecco che il cielo mi cattura. Nuvole soffici e bianche come cotone sull...

Giornalista Chiacchierona è...


Mi chiamo Cinzia, classe 1986, alias Kisal dai primi anni dopo il 2000 e diventata Giornalista Chiacchierona in occasione dell’apertura di questo blog. Nell’ottobre del 2010 mi trasferii in Germania...
leggi tutto...

Cerca nel Blog

#gdli100libri

#libri

@i_libri_di_gi

@booksnews

@l_amore_per_i_libri

@salottodeilibri

@ifeelbook

@the_italian_reader

#Librorecensioni

#UltimiLibri

#VlahVlahVlog

Seguimi su Facebook

Argomenti

Curiosi

Pubblicato mercoledì 16 gennaio 2008 alle 16:04 . 0 commenti

Mi chiamo Cinzia, classe 1986, alias Kisal dai primi anni dopo il 2000 e diventata Giornalista Chiacchierona in occasione dell’apertura di questo blog.

Nell’ottobre del 2010 mi trasferii in Germania con il mio fidanzato dell’epoca e iniziai la mia esperienza di vita come espatriata; da sempre amante di scrittura, sviluppo di siti web e grafica, nel tempo che mi ritrovai libero riscoprii il piacere di creare grafiche personalizzate e,parallelamente, la presenza di tanti blog on line scritti da altre donne espatriate mi ispirò, così aprii il mio angolino su blogger.

Dal quel 21 febbraio 2011 in cui tutto è cominciato, mancava poco alla fine del nostro soggiorno in terra crucca, ma ancora non lo sapevamo.

Dopo un breve trasferimento locale abbiamo appurato che le cose non sarebbero andate e ci siamo temporaneamente trasferiti ad Ivrea, presso una parente.

Mentre sono all’estero, oberata da pensieri e convinta ad abbandonare i vecchi progetti, riscopro il piacere di guardarmi intorno per scovare soggetti e oggetti da immortalare, la fotografia si rimpossessa di me.

Rientriamo in Sardegna, io ho la sensazione di aver perso, ma trovo quasi immediatamente uno sbocco.

Appena ho riconquistato un grammo di indipendenza, arriva il declino per quella storia d’amore che ha sconvolto la mia vita.

Una fine altalenante, dolorosa, dubbiosa, catartica, ma che preannuncia il nuovo corso che prenderà il blog.

H il tempo e la testa liberi per inventare nuove rubriche per il blog , è il momento in cui sento il bisogno di stare sola, il momento in cui affiora un po’ di rabbia e in cui cala la malinconia.

Nel frattempo, il lavoro mi riserva una poco incoraggiante sorpresa, così sono costretta a compiere qualche ricerca e, a fine giugno, arriva la fatidica telefonata, quella che contiene una proposta di lavoro decisiva.

Indeterminato, in un battito di ciglia.

Passa poco tempo, superato ferragosto, la consapevolezza è piena: non c’è più amore, così brutalmente prendo la mia decisione irremovibile.

Il mio fisico ha reagito in modo strano, è stato difficile chiudere quella parte così ancora tanto viva della mia vita, ma in potenza di provocarmi un cancro futuro però.

E’ un processo, quello mentale che attraverso, in cui riprendo man mano ad amarmi, ad alzare la voce senza temere di poter parlare, inizio a pormi delle domande, ad immaginare nuovi schemi dei rapporti umani, ad esaltarmi perché sono finalmente libera.

Inizia un periodo alquanto divertente della mia vita, in cui gli ormoni – come spesso capita più ai maschi – ragionano per me, quindi inizio a pormi tanti interrogativi sul rapporto uomo/donna per come non l’ho mai concepito…

Il giorno che compro la Reflex avviene un’altra nuova svolta nella mia vita, nella mia formazione personale, alterno sessioni fotografiche – con soggetti naturali o esseri umani – a ragionamenti sul sesso e sugli uomini.

Passo i giorni a parlare di come si debbano gestire i rapporti con gli uomini, per affermare la propria libertà e non rischiare di perdere autonomia, ma in qualche sporadico momento ci sono strane ricadute e ragionamenti soffocanti

Il lavoro si rivela una palestra durissima, noi siamo dei marines!

Ma i miei ormoni fanno gli stronzetti e, mentre cerco di convincermi che mi sono stufata di giochetti e tira e molla, confermo con la teoria dell’assurdo che sto per cascare in una vasca piena di ciò che cercavo: un’avventura mordi e fuggi. E per un buon mese inizio a pubblicare post dedicati all’argomento “uomo infedele”, come fossi la donna più esperta in materia

L’anno termina e, senza parlarne sul blog, scambio il mio numero di telefono con una persona che, zitta zitta quatta quatta, stava prendendo posto nella mia vita senza che io fossi tanto sveglia da capire che impatto avrebbe avuto sul futuro.

Succedono tante cose a gennaio: arriva in casa mia la piccola Patatina, Orne viene a trovarmi a Cagliari, il mio amico pilota – Nicola – mi propone di salire come passeggera in un volo di allenamento

A febbraio parlo per la prima volta di lui, il mio angelo custode, una persona che mi vuole bene senza sperare di modificare la mia essenza. Con lui ceno insieme per San Valentino, e iniziamo ad allietare i pettegolezzi in aeroporto… ancora oggi nessuno ha capito bene che etichetta darci.

Febbraio è anche il mese in cui sono così forte, così felice, così appagata che mi matura in mente l’idea di voler fissare quel momento così penetrante sulla mia pelle, così mi tatuo su un braccio la scritta Forever Young.

Sul blog ho iniziato a parlare molto spesso degli aggiornamenti della mia libreria, che intanto cresce in maniera esponenziale, nel frattempo faccio ancora analisi antropologiche legate alla stronzaggineria dei due sessi, ma sono meno accanita contro l’uomo: arriva anche il turno per la donna.

Sentimentalmente sono felice, come non sono mai stata prima, perché finalmente ho archiviato la mia avventurina e ho a mano una persona che si sta rivelando di ottimo effetto su di me, continua a volere che io sia la solita donna indipendente che ha conosciuto, riesco anche a scrivere un trattato sull’elogio dell’indipendenza!

Esco, guadagno, vivo, mi faccio corteggiare e sono ancora un po’ amareggiata all’idea di essere stata usata…

Ma lui è un punto fermo per me, me ne sto accorgendo.

Passa la primavera in un soffio, nuova grafica, tante foto fatte in aeroporto, tutto corre veloce…

Poi, la mattina del 10 maggio 2012, scendo sotto casa per andare ad aprire la macchina e andare in aeroporto per il consueto turno di mattina che è diventato un dovere da cinque mesi ormai… e al posto della mia bianchina vedo un’altra macchina parcheggiata.

Furto. Non sento niente dentro di me.

Il fatto segna in me un fortissimo calo, una caduta, uno scivolone, una perdita del mio solito assetto, l’equilibrio che sfugge via. E sono maledettamente disorientata. Cerco di elaborare tutto con superiorità.

Continuo a dedicare la mia attenzione a dei temi interessanti quali l’aspetto sessuale all’interno di una coppia collaudata, ad esempio, e poi cerco di focalizzare la mia attenzione su ciò che possiedo e non su quello che mi è stato sottratto.

A marzo una persona mi ha sputato in faccia la sua rabbia e io ho voluto chiarire le cose faccia a faccia, mi sono sentita meglio.

Arriva l’estate, non decolla per niente.

In famiglia la tensione è alle stelle e io ho perso molto entusiasmo nel vivere, lavorare, faticare… il crollo è sempre più intenso man mano che l’estate avanza.

Prendo la decisione di comprare una macchina nuova, ma le cose non decollano, luglio è un calvario.

Grave litigata con mio fratello.

Sono gli ultimi giorni però, all’inizio di agosto ho di nuovo la macchina, quindi sfrutto le mie sere e il mio tempo libero per sfogare tutta la furia che ho dentro. E ci penso sopra, in fondo ho già tutto.

Agosto sono le serate con la mia collega preferita, con il mio migliore amico, in spiaggia, con un panino salsiccia e salse per le mani e una birra rossa vicino… sulla spiaggia, su un asciugamano, o il mercoledì ad ascoltare il nostro gruppo preferito.

Settembre giunge con alcune piccole collaborazioni: il presidente della SOS Kosovo chiede appello e un sito di classifiche italiano apprezza lo stile di GC e gradirebbe pubblicare un articolo a nostro nome, per non parlare dell’iniziativa pazza che non si capisce bene dove voglia andare a parare: destinazione video-blogger?!

Il mese passa e l’acquisto compulsivo di libri costella la mia vita di barista semi-impegnata tra presentazioni e un primo abbozzo di desiderio di andare a vivere da sola

Nel frattempo, capita che persone vicine a me vengono colpite in pieno viso da un trauma difficile e io ragiono sul fatto che ho dieci anni di meno e ho già vissuto qualcosa di equiparabile. Sono momenti in cui ragiono su quanto sia brutto e bello essermi già scontrata contro muri granitici…

Ancora riecheggiano le grida della mia coscienza, ricordando quel litigio con mio fratello e quanto senta di averlo abbandonato…

Al lavoro mi sbattono in ferie per-punizione (ci sarà un ritorno, ricordiamo questa locuzione, quindi) e io, nel frattempo, cerco nuove motivazioni. In poche parole, mi invento un piano B, dovessero eventualmente decidere di buttarmi fuori.

Intanto una mia amica intraprende una relazione con un uomo sposato e io colgo occasione per riprendere a scrivere sugli uomini, ottengo porte chiuse in faccia per l’ennesima volta e approfitto del mio spazio personale per urlare il mio disappunto nei confronti di chi continua a piagnucolare perché non lavora nell’ambito che vorrebbe e si trova a dover ‘lavare i piatti piuttosto che poter scatenare la sua anima da artista’.

Improvvisamente ho voglia di analizzare un po’ il mondo aeroportuale e butto giù qualche articoletto dedicato alle figure più conosciute e ai tipi di persone più comuni che si incontrano per lo scalo

Scrivo post onirici e continuo a comprare libri, partecipo all’Oktoberfest, con la mia amica e il suo fidanzato. Con loro partirò anche nel mio viaggio di fine estate, altre ferie.

Finalmente la collaborazione è on line, a novembre la pagina facebook di Giornalista Chiacchierona tira su qualche nuovo lettore grazie a LeDieci!

Manca poco tempo a dicembre e indico la #daysuntilchristmas marathon, maratona Instagram dedicata al countdown per Natale!


Giornalista Chiacchierona è un blog personale scritto da Cinzia Corda ed è stato aperto il 21 febbraio 2011.
Questo sito/blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001