Giornalista Chiacchierona » Giovani, stupidi… e inconsapevoli

Ultimi Commenti Inseriti

Uomini di oggi #2
Cinzia ha scritto un commento.
"LOL 😀 Quanto prendersela a cuore e quanto scegliere un luogo inadatto a fare repliche..." [Leggi tutto]
Uomini di oggi #2
Il DUCA ha scritto un commento.
"Che ridere questa idiot-phone generation.. ma è chiaro e lampante le motivazioni di..." [Leggi tutto]
Ma dove sono gli uomini capaci di corteggiare una donna?
IL DUCA ha scritto un commento.
"Da sempre gli uomini devono “conquistare” la..." [Leggi tutto]
Il brutto di essere belli
Giornalista Chiacchierona ha scritto un commento.
"🙂 C’era dell’ironia moooolto al femminile, che lei..." [Leggi tutto]
Ma dove sono gli uomini capaci di corteggiare una donna?
Giornalista Chiacchierona ha scritto un commento.
"Sempre disponibile al confronto,..." [Leggi tutto]
Il brutto di essere belli
Adam ha scritto un commento.
"altra cazzata di articolo.. perchè? ne ho le prove! anche dinanzi ad uno bellissimo,..." [Leggi tutto]
Ma dove sono gli uomini capaci di corteggiare una donna?
Adam ha scritto un commento.
"Esimia Giornalista chiaccherona, Senza scadere nello..." [Leggi tutto]
Ma dove sono gli uomini capaci di corteggiare una donna?
Adam ha scritto un commento.
"Alle donne che dicono non ci sono più gli uomini di..." [Leggi tutto]

Ultime 5 Pubblicazioni

24.05.2015 | Serena » 0 Commenti

La mia finta gabbia di solitudine

La mia finta gabbia di solitudineDovremmo avere sempre tutte le possibilità, così da essere coscienti del fatto che ciò che abbiamo è esattamente quello che vogliamo per noi. Quando non potevo prendere la patente ed era scons...
31.03.2015 | Pensierosa » 0 Commenti

Se non va bene il primo amore, hai un guasto

Se non va bene il primo amore, hai un guastoDa un lato ci sono quelle coppie formate da persone con differenze d'età, di professione, di vita, che scelgono di stabilire la loro unione per godersi la vita finché non ne hanno voglia. Dall'a...
25.03.2015 | Guerriera » 0 Commenti

Non piaccio alle donne

Non piaccio alle donneNon le piaccio. Non è la prima incapace di sopportarmi. Ho speso gli anni migliori della mia vita a cercare di indovinare il perché di questo fatto e, mentre mia madre cercava di inculcarmi il "...
15.03.2015 | Serena » 0 Commenti

La solitudine dei noti volti sorridenti

La solitudine dei noti volti sorridentiSpero che il titolo possieda quella tetra e inquietante aria cantilenante de "L'alba dei morti viventi", seppur composto da parole che, prese singolarmente, hanno un significato positivo. Sono gior...
11.02.2015 | Blog » 0 Commenti

4 anni | Ohmiodddio.

4 anni | Ohmiodddio.Stavo organizzando in pompa magna un giveaway per questo quarto compleanno del blog, ma seguo sempre i miei umori ballerini e - all'ultimo momento - ho deciso che no. Mi pare una paraculata, una co...
Argomenti: , ,

Blog | Ultime 3

24.05.2015 | Serena » 0 Commenti

La mia finta gabbia di solitudine

La mia finta gabbia di solitudineDovremmo avere sempre tutte le possibilità, così da essere coscienti del fatto che ciò che abbiamo è esattamente quello che vogliamo per noi. Quando non potevo prendere la patente ed era scons...
31.03.2015 | Pensierosa » 0 Commenti

Se non va bene il primo amore, hai un guasto

Se non va bene il primo amore, hai un guastoDa un lato ci sono quelle coppie formate da persone con differenze d'età, di professione, di vita, che scelgono di stabilire la loro unione per godersi la vita finché non ne hanno voglia. Dall'a...
25.03.2015 | Guerriera » 0 Commenti

Non piaccio alle donne

Non piaccio alle donneNon le piaccio. Non è la prima incapace di sopportarmi. Ho speso gli anni migliori della mia vita a cercare di indovinare il perché di questo fatto e, mentre mia madre cercava di inculcarmi il "...

Rubriche | Ultime 3

Quel che mi hai dato

Quel che mi hai datoNon importa quanti stronzi traditori io abbia incontrato, non sapevo che sarebbe bastata una sola persona che mi volesse bene per curare tutte le voragini che avevo dentro. Ne basta uno. Che v...
07.02.2015 | Punti di Vista » 0 Commenti

#50SfumatureDiGrigio: la crociata delle femministe (moraliste) per boicottarlo! – Al di là del Buco

#50SfumatureDiGrigio: la crociata delle femministe (moraliste) per boicottarlo! – Al di là del Buco#50SfumatureDiGrigio: la crociata delle femministe (moraliste) per boicottarlo! – Al di là del Buco. Sta per uscire il film, al cinema, e la polemica sulle #50sfumature si sta accendendo di nuov...
07.01.2015 | Videopost » 0 Commenti

Il mio secondo Natale con la Voice Power

Il mio secondo Natale con la Voice Power L'anno scorso è stato il turno di Shake Up Christmas, quest'anno invece gli insegnanti della scuola Voice Power hanno scelto Do they know it's Christmas. Il video della canzone di Natale del 201...

Bacheca | Ultime 3

#librorecensione video: L’uomo in fuga, di Richard Bachman

Ho deciso di dare una mossa al canale Youtube, registrando videorecensioni dei libri appena letti, è il turno de L'uomo in fuga, scritto da Richard Bachman - pseudonimo di Stephen King. Buona visi...

Cecità – Jose Saramago [Lettura Collettiva @Bibliophili]

Cecità - Jose Saramago [Lettura Collettiva @Bibliophili]Gruppo Bibliophili | Evento Cecità |@Biblio_philia su Instagram | Hashtag #laletturanonèsolitudine Lettura di Dicembre/Gennaio: La fattoria degli animali Breve Introduzione: su Facebook esiste ...

Il libro è sempre meglio del film?

Il libro è sempre meglio del film?Leggere, per scoprire che alcune storie che si amano tanto sono solo frutto della fantasia di un regista, non dell'autore dell'Omonimo racconto. Il libro è sempre meglio del film? Nel caso di Rapp...

Libreria | Ultime 3

Propositi di lettura – Dicembre 2014

Propositi di lettura - Dicembre 2014Punto della situazione sui propositi dell'ultimo mese in cui avevo scritto in questa rubrica - aprile 2014 Finire di leggere Rose Madder, di Stephen King; [NO] Finire di leggere Il più grande u...
18.12.2014 | Lettura Collettiva » 0 Commenti

#gdli100libri – I 100 libri di Dorfles [Gruppo di Lettura]

#gdli100libri - I 100 libri di Dorfles [Gruppo di Lettura]Iniziativa di: Ifeelbook Piattaforma di origine: Instagram Durata: variabile Missione: leggere i 100 libri che Dorfles indica come quelli che un vero lettore non può far mancare nel suo "repertor...

Propositi lettura per il 2015

Propositi lettura per il 2015Bilancio dei propositi 2014 | Post Originale Alternanza di generi: la mia intenzione era di alternare la lettura di classici, qualcosa di moderno, cicli di avventura, saggi... e devo dire che non...

Photoblog | Ultime 3

24.12.2013 | Photoblog » 0 Commenti

Buon compleanno

Buon compleanno Mamma mi porta un pacchetto e la mia Paty corre sul letto ♥♥...
06.12.2013 | Photoblog » 0 Commenti

It’s Christmas time

It's Christmas time È arrivato Natale anche in casa Chiacchierona!!...

14.11.2013 | Photoblog » 0 Commenti

Jap Lunch

Jap Lunch È uno dei giorni più importanti della vita della mia cara amica e io sono una delle persone citate nei ringraziamenti e presente al pranzo ''di famiglia''. Onorata, orgogliosa e serena. Tan...

Aeroporto | Ultime 3

You, again

You, again Boeing 737 con livrea Xl.com...

Un Airbus 330 a Cagliari

Un Airbus 330 a Cagliari Direzione Antille Francesi. Un bestione parcheggiato al Finger riempie un normalissimo sabato in aeroporto a Cagliari. ...

Nuvole a batuffoli

Nuvole a batuffoli Qualche volta parcheggio lontano dalle partenze e devo percorrere un lungo tratto a piedi. .. Stamattina mentre lo facevo, ecco che il cielo mi cattura. Nuvole soffici e bianche come cotone sull...

Giornalista Chiacchierona è...


Mi chiamo Cinzia, classe 1986, alias Kisal dai primi anni dopo il 2000 e diventata Giornalista Chiacchierona in occasione dell’apertura di questo blog. Nell’ottobre del 2010 mi trasferii in Germania...
leggi tutto...

Cerca nel Blog

#gdli100libri

#libri

@i_libri_di_gi

@booksnews

@l_amore_per_i_libri

@salottodeilibri

@ifeelbook

@the_italian_reader

#Librorecensioni

#UltimiLibri

#VlahVlahVlog

Seguimi su Facebook

Argomenti

Curiosi

Non della bomba che rischia di scoppiare.

In un certo qual modo – di quella – conosciamo l’esistenza, sappiamo che è lì e che esiste in carne ed ossa come entità.

Sappiamo, forse.

Forse, invece, è solo un’illusione tutta mia. Forse ne sono consapevole solo io, per ora.

Ma quando vedo occhi che si accendono per una sciocchezza fatta da me, una cosa divertente, un momento infantile che ho ideato io, una cosa troppo piccola per lui, ma per la quale gli scappa una risata… il sottotesto che mi pare di cogliere è sempre lo stesso: ha fatto una corsa per costruire qualcosa che, adesso, sente pesare tanto. Preferisce non immergersi troppo nell’acqua tiepida del qualcos’altro, perché ne riconoscerebbe la temperatura più piacevole. Vuole essere adulto, si vede in ogni cosa che fa.

Si è vestito di responsabilità, che sono candide come una camicia da lavoro, ben stirate come una giacca da manager e strette come quelle cravatte tanto eleganti ma che restituiscono un’immagine indubbiamente solida.

Inconsapevoli. Vorrei essere inconsapevole, adesso, di un colpo di scena che potrebbe avvenire presto o tardi, purché sincero e veramente desiderato. Lo vorrei inconsapevole, ora, del fatto che un domani – prima o poi – voglia prepotentemente venire a bussare alla mia porta, per vedere se ho ancora così bisogno di lui e dei suoi consigli, della sua presenza, del suo consulto, del suo benestare, della sua occhiata, della sua parola per calmarmi e sedare il mio carattere selvaggio.

Più ci penso e più mi chiedo: come può non essere consapevole di cosa possa voler dire quell’occhiata che gli ho fatto appena si è presentato un tizio del quale gli avevo parlato poco prima, ma che non ero riuscita a spiegargli chi fosse? Questi è arrivato, ha detto due parole, io ho risposto e poi l’ho guardato. Tutto chiaro, senza spiegazioni.

“Vieni ad aiutarmi?”, lo raggiungo e incrociamo un conoscente comune che è nella sua macchina. Mi fiondo vicino al finestrino e tamburello con i pugni, sparo un sorrisone in mezzo al traffico. Ordinaria amministrazione, per me. Mi diverto, gioco, faccio amicizia. Lui è lì con me e fa solo un commento mezzo strabiliato. Nessun malcelato disprezzo per il mio gesto giocoso e simpatico. Normalmente sèda la mia vitalità, mi prende in giro, in quel momento il commento più spontaneo che gli viene in mente di fare è quasi ammirato.

Ha cambiato atteggiamento e io ho la cattiva abitudine di cogliere poco i dettagli, a meno che non siano cambiamenti repentini e notevoli a vista d’occhio.

Ma se sono di poco conto, se mi si cerca di ingannare, mi si inganna in un colpetto.

Lui ce la fa, per un po’.

Poi mi fa pensare che, anche se incredibile, c’è qualcosa lì sotto. Che non avrà un futuro roseo e concreto, vero. Probabilmente esiste qualcosa che sarà sofferto e triste, clandestino e non veramente voluto. Indesiderato, vissuto a metà, al quale si dedicherà del tempo ingrato, che passerà sempre come secondo ma che, non per questo, avrà meno carica delle entità ostentate.

Quel che esiste c’è. E’, ha un nome, una sembianza, un colore e un odore. Non smette di esserci solo perché non gli diamo un nome o non gli riconosciamo la paternità.

Personalmente, pur non volendolo, accetterò di esserne madre, portatrice nel grembo di un essere mai conosciuto.

Un essere che sintetizza in se stesso troppe sfide, sconfitte, scontri, incontri e affronti ma che, alla fine dei conti, ha danzato un valzer così casualmente perfetto che è stato concepito come un piccolo Sole.

Quel Sole sono gli occhi ridenti di un bambino che gioca a fare l’adulto, che mi strattona e che mette il muso se lo spingo via, che chiede scusa se mi arrabbio io, che si arrabbia se non lo faccio io, che semplifica tutto in poche parole, che sottolinea che devo dimenticarmi quella telefonata, che chiude la chiamata con un regolare ‘vaffanculo’, che la apre dicendo ‘cosa vuoi?’, che non perde occasione per farmi fare brutte figure, che adora se lo osanno ed esalto ed ha la certezza che conti su di lui ad occhi chiusi, che i miei complimenti sono una certezza, la mia stima a profusione è risaputa e resa pubblica, che vola alto se sa che mi aspetto voli alto, che vola basso se sa che mi aspetto voli basso.

Che mi ha insegnato come si costruisce il primo piano di una casa dopo avermi rimproverato di aver lasciato istruzioni sbagliate per farlo. Me l’ha spiegato di nuovo e ho imparato, poi si è messo sulla riva del fiume e ha visto, per l’ennesima volta, che ce l’ho saputa fare. Mi ha plasmata, mi ha cresciuta, ha investito tanta fatica e pazienza su di me e adesso mi regge sulla spalla come fa un pirata con il suo pappagallo fedele. Una coppia assurda, un legame strano, fatto di parole non dette, di un cordone ombelicale invisibile.

Di cui lui nega l’esistenza e sarebbe meglio lo facessi pure io.

Per me, per l’ennesima volta.

Ma non ci riuscirò.

proibito

Scritto da kisal | Pubblicato in Speranzosa » Letto 1.724 volte » Pubblicato venerdì 27 giugno 2014 alle 18:17

Argomenti: , , , , , , , ,

INSERISCI COMMENTO | LEGGI COMMENTI


Post precedente:
Post Sucessivo:

Ti potrebbero interessare anche...

    emozionefugace
    Giovani e stupidi

    Essere giovani e stupidi è aspettare per più di mezzora, parcheggiati sghembi, leggendo il libro-mania del mese. E' dare un appuntamento che l'altro aveva già...

    Pubblicato il: 22 gennaio 2014
    Commenti: 0

    mare
    La mia finta gabbia di solitudine

    Dovremmo avere sempre tutte le possibilità, così da essere coscienti del fatto che ciò che abbiamo è esattamente quello che vogliamo per noi. Quando non...

    Pubblicato il: 24 maggio 2015
    Commenti: 0

    sex-drunk
    Mancasse la bellezza

    Basterebbe un litro d'acqua al giorno. Basterebbe una corsa giornaliera sotto il sole, prepotente e piena di determinazione. Basterebbe un mese di semplice...

    Pubblicato il: 9 settembre 2014
    Commenti: 0

    tempestoso
    Beatitudine

    Ho aperto gli occhi, stamattina, e ho guardato l'orologio digitale sotto la tv... sembrava già arrivato l'orario di alzarmi, ma appena ho focalizzato bene le cose,...

    Pubblicato il: 30 dicembre 2011
    Commenti: 3

Le nostre chiacchiere in proposito...

0 COMMENTI

Commenta l'articolo


Giornalista Chiacchierona è un blog personale scritto da Cinzia Corda ed è stato aperto il 21 febbraio 2011.
Questo sito/blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001